Pubblicato da: osesadm | aprile 16, 2009

Federico Bravi: testimonianze senza colori

Internet, una macchina fotografica, un fotografo con la passione per i paesi emarginati e la volontà di fare volontariato solidale, pubblicando il suo lavoro per condividere le emozioni provate: umanità senza colori hanno modo di raggiungerci e di farci riflettere.


Federico Bravi nasce a Jesi nel 1967. Finiti gli studi si dedica alla fotografia frequentando i circoli fotografici della propria città dove tuttora vive. Dopo aver frequentato una scuola di fotografia industriale, nel 1995 entra a far parte del Gruppo Manservigi di Monsano (AN) come fotografo professionista nel settore della fotografia industriale, pubblicitaria e di arredamento, ma da sempre coltiva la passione del reportage in bianco e nero di viaggio, di documentazione e sociale. Numerosi i lavori realizzati in Thailandia, Cuba, Giordania, Europa e durante le esperienze di volontariato vissute in Guatemala, India, Kenya, alcune di queste sintetizzate nel 2003 nella pubblicazione del volume fotografico dal titolo “Give me caramella” ed anche illustrate in una mostra itinerante in diverse località delle Marche ( Jesi, Festival Multietnico di Fabriano, Castello di Frontone-PU, Numana-AN, Rocca di Senigallia).

“Lungo la pista per Mikinduri”, reportage realizzato durante la sua permanenza, come volontario, nella missione di St. Massimo Parish di Mikinduri nella regione del Meru (Vedi qui alcune foto relative al nostro progetto “Linux works for Meru”), è attualmente esposto nell’ambito della mostra collettiva itinerante, organizzata dal C.S.V. di Ancona, dal titolo “Target 2015: i poveri non possono aspettare”.

“..frammenti, attimi, istanti di realtà quotidiane, racconti di bambini, di anziani, di famiglie: i loro sguardi, le loro voci, la loro sofferenza, ma anche i loro sorrisi, i loro giochi, la loro dignità. Più che il dramma ho cercato di catturare il naturale sforzo di rinascita, testimoniato dalla gioia di vivere di questi popoli. Immagini in bianco e nero, colori che di più rappresentano queste realtà. Realtà del Sud del mondo dove anche sognare a colori sembra essere un lusso.”


Annunci

Responses

  1. […] “Lungo la pista per Mikinduri”, reportage realizzato durante la sua permanenza, come volontario, nella missione di St. Massimo Parish di Mikinduri nella regione del Meru, è attualmente esposto nell’ambito della mostra collettiva itinerante, organizzata dal C.S.V. di Ancona, dal titolo “Target 2015: i poveri non possono aspettare”. […]


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: