Progetto “Linux works for Meru”

Visita il sito di "Binario per l'Africa"

Visita il sito di Binario per L'Africa

Il progetto “Linux Works for Meru” ha come obiettivo l’informatizzazione della St. Dorothy’s School nel Meru, in Kenya. Nasce grazie all’adesione dell’Associazione “Binario per l’Africa“, al programma “Linux aids people”.

Binario per l’Africa si occupa da tempo di sostenere la realizzazione della scuola St. Dorothy’s, a favore della Missione di St.Massimo, situata nel distretto della Tigania, regione equatoriale del Meru, in Kenya. La Missione è ubicata all’interno della foresta equatoriale ad un’altitudine di circa 2000 metri. Gravitano attorno ad essa circa 9.000 abitanti che vivono prevalentemente di agricoltura. La città più vicina è Meru, che dista circa 40 Km ed è raggiungibile solamente attraverso una pista sterrata con 2 ore di jeep, oppure con 5/6 ore di cammino (il mezzo comunemente più utilizzato). Durante la stagione delle piogge la pista è impraticabile e St. Massimo rimane isolata dal resto del mondo.

 Il responsabile della missione è Padre Bernard, un prete keniano che tempo fa ha scritto “l’educazione è il metodo migliore per far fronte alla povertà degli abitanti e rappresenta la chiave d’accesso per lo sviluppo significativo di una comunità”.

Partendo da questa incontestabile verità e considerando il fatto che la scolarizzazione non è garantita dallo stato in Kenya, Binario per l’Africa ha avviato il progetto di costruzione della St.Dorothy’s School, finanziandone la realizzazione attraverso una raccolta fondi condotta sul territorio italiano. I lavori sono iniziati a dicembre 2007 e da settembre 2008 saranno attive le prime aule che dovrebbero accogliere circa 40/50 alunni per classe.

Frequentare la scuola permetterà ai bambini di St.Massimo di ricevere un’educazione di base, condizione necessaria, anche se non unica, per frequentare le scuole superiori. La realizzazione di questo progetto aumenterà l’adesione alla vita della comunità di St.Massimo e creerà posti di lavoro in una zona ad altissima disoccupazione, migliorandone, nel contempo, le condizioni di vita.

Il contributo di OsES all’iniziativa consiste nella realizzazione di un progetto informatico basato su una rete di personal computer in EDUBUNTU, la distribuzione linux di UBUNTU adattata alle esigenze degli ambienti scolastici ed educativi.

Tale rete, costituita da Personal Computer usati che OsES si farà cura di pre-configurare ed inoltrare, servirà principalmente ad attrezzare il laboratorio informatico della scuola, grazie al quale i giovani alunni potranno acquisire le conoscenze informatiche di base e prendere confidenza con i computer e la tecnologia. Il progetto prevede che, in una seconda fase, la rete realizzata venga connessa ad internet, offrendo così agli studenti un’ulteriore opportunità di crescita e di emancipazione.

Nel mese di agosto 2008 alcuni volontari di Binario per l’Africa si recheranno a St. Massimo ed avvieranno i primi corsi base di PC, rivolti agli insegnati della scuola ed agli abitanti della comunità.

Padre Bernard ha accolto la notizia della realizzazione del laboratorio di informatica con apprezzamento, dichiarando che essa ha suscitato molto interesse nella popolazione, presso la quale l’aspettativa è molto elevata.

OsES e Binario per l’Africa vedono in questo progetto congiunto una grande opportunità per la comunità di St.Massimo, nella convinzione che l’istruzione e la riduzione del divario digitale siano un veicolo fondamentale per lo sviluppo responsabile e coordinato di qualsiasi comunità. Senza scuola non c’è, infatti, futuro né per un bambino né per il suo paese.

Trovi qui tutti gli articoli pubblicati su questa iniziativa.

Se vuoi darci dei suggerimenti o inviarci la tua opinione su questo progetto puoi lasciare un commento.

Responses

  1. Vi giro il link con una foto della nuova aula computer nella scuola che noi di Binario per l’Africa abbiamo aiutato a costruire… La maggior parte dei PC sono quelli che ci avete donato negli ultimi due anni.

    http://binarioperlafrica.wordpress.com/2010/01/31/416/


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: